Reumabase.it
Reumatologia
Xagena Mappa
Medical Meeting

Remtolumab, una immunoglobulina bispecifica con dominio variabile anti-TNF e anti-IL-17a, nei pazienti con artrite reumatoide con una risposta inadeguata a Metotrexato


Il fattore di necrosi tumorale ( TNF ) e l'interleuchina-17A ( IL-17A ) possono contribuire in modo indipendente alla fisiopatologia dell'artrite reumatoide.

Uno studio ha cercato di valutare la sicurezza e l'efficacia di Remtolumab ( ABT-122 ), una nuova immunoglobulina a doppio dominio variabile mirata al TNF umano e IL-17A, in pazienti con artrite reumatoide che presentavano una risposta inadeguata al Metotrexato.

I pazienti con artrite reumatoide attiva che stavano ricevendo il trattamento con Metotrexato e non avevano alcuna precedente esposizione ad agenti biologici ( n=222 ) sono stati arruolati in uno studio di fase II randomizzato, in doppio cieco, con controllo parallelo, di 12 settimane.
I pazienti sono stati randomizzati a ricevere Remtolumab a dosi di 60 mg a settimane alterne, 120 mg a settimane alterne o 120 mg alla settimana oppure Adalimumab ( Humira ) a 40 mg a settimane alterne, somministrati per via sottocutanea.

L'endpoint primario di efficacia era la percentuale di pazienti che raggiungevano una risposta di miglioramento maggiore o uguale al 20% basata sui criteri dell'American College of Rheumatology per un miglioramento del 20% ( ACR20 ) alla settimana 12.

Gli eventi avversi emergenti dal trattamento sono stati simili in tutti i gruppi di trattamento, senza infezioni gravi o reazioni di ipersensibilità sistemica segnalate con Remtolumab.

I tassi di risposta ACR20 alla settimana 12 erano 62%, 75% e 80% con Remtolumab 60 mg a settimane alterne, 120 mg a settimane alterne e 120 mg alla settimana, rispettivamente, rispetto a un tasso di risposta ACR20 del 68% con 40 mg di Adalimumab a settimane alterne.

Le percentuali di risposta corrispondenti per il miglioramento ACR50 e ACR70 nei gruppi di dose di Remtolumab e nel gruppo di Adalimumab sono state rispettivamente del 35%, 46%, 47% e 48%, rispettivamente, e 22%, 18%, 36% e 21%.

In conclusione, durante il periodo di studio di 12 settimane, la doppia inibizione di TNF e IL-17A con Remtolumab ha prodotto un profilo di sicurezza coerente con quello di Adalimumb utilizzato per l'inibizione del solo TNF.
L'efficacia di Remtolumab nell'arco di 12 settimane a dosi di 120 mg a settimane alterne o di 120 mg alla settimana non è risultata significativamente differenziata da quella di Adalimumab alla dose di 40 mg a settimane alterne in pazienti con artrite reumatoide trattati con Metotrexato concomitante. ( Xagena2018 )

Genovese MC et al, Arthritis & Rheumatology 2018; 70: 1710-1720

Reuma2018 Farma2018


Indietro