Reumabase.it
Reumatologia
XagenaNewsletter
Medical Meeting

Efficacia di Etanecept nei pazienti con artrite reumatoide che non rispondono ad Infliximab


L’obiettivo di uno studio, condotto dai ricercatori dell’University of Leeds in Gran Bretagna, è stato quello di verificare l’efficacia di Etanercept ( Enbrel ) nei pazienti con artrite reumatoide che non hanno risposto ad Infliximab ( Remicade ).

Un totale di 95 pazienti con artrite reumatoide, che hanno fallito a rispondere ad Infliximab e Metotrexato, sono stati trattati con Etanercept, continuando ad assumere Metotrexato.

Di questi, 34 pazienti non avevano mai raggiunto una risposta con Infliximab ( non risposta primaria ), 38 pazienti avevano raggiunto una risposta iniziale ad Infliximab ma erano andati incontro a recidiva ( non risposta secondaria ), mentre in 23 pazienti la terapia con Infliximab era associata a tossicità.

Dopo 12 settimane di Etanecept, il 38% dei pazienti ha raggiunto una risposta ACR 20%.
Di questi, il 24% ed il 15% ha raggiunto risposte ACR50 ed ACR70, rispettivamente.

Nel gruppo che non aveva raggiunto la risposta primaria con Infliximab, il 42%, il 30% ed il 15% dei pazienti ha raggiunto risposta ACR20, ACR50, ACR70, rispettivamente; le percentuali nel gruppo con non risposta secondaria ad Infliximab sono state: 34%, 21%, 14%, rispettivamente.

Riduzioni significative alla scala DAS28 sono state osservate nell’intera coorte.

Il 61% dei pazienti della coorte ha raggiunto un punteggio EULAR moderato-buono ( il 67% dei pazienti con una risposta primaria, ed il 56% con una non risposta secondaria ad Infliximab ).

Lo studio ha confermato che Etanercept è efficace nei pazienti che non rispondono ad Infliximab. ( Xagena2007 )

Buch MH et al, Arthritis Rheum 2007; 57: 448-453

Reuma2007 Farma2007

XagenaFarmaci_2007



Indietro