Reumabase.it
Reumatologia
Xagena Mappa
Medical Meeting

Abatacept sottocutaneo nei pazienti con artrite idiopatica giovanile poliarticolare


Sono state studiate la farmacocinetica, l'efficacia e la sicurezza del trattamento con Abatacept sottocutaneo ( Orencia ) per 24 mesi nei pazienti con artrite idiopatica giovanile poliarticolare ( JIA ).

In uno studio di fase III, in aperto, internazionale, multicentrico, a braccio singolo, sono stati arruolati pazienti con artrite idiopatica giovanile poliarticolare ( coorte 1, età 6-17 anni e coorte 2, età 2-5 anni ) in cui il trattamento con uno o più farmaci antireumatici modificanti la malattia è stato un insuccesso, e sono stati randomizzati ad Abatacept SC ( per somministrazione sottocutanea )secondo livelli di peso settimanale: da 10 a meno di 25 kg ( 50 mg ), da 25 a meno di 50 kg ( 87.5 mg ), 50 kg e oltre ( 125 mg ).

I pazienti che avevano soddisfatto i criteri di miglioramento del 30% dei criteri dell'American College of Rheumatology, raggiungendo una risposta JIA-ACR 30 al mese 4, hanno avuto la possibilità di continuare il trattamento con Abatacept SC fino al mese 24.

L'endpoint primario era la concentrazione a valle ( C minss ) nel siero di Abatacept nella coorte 1 al mese 4.
Altre misure di esito includevano lo stato di malattia JIA-ACR 30, 50, 70, 90, 100 e inattiva, il punteggio mediano alla scala Juvenile Arthritis Disease Activity Score in 71 articolazioni usando il livello di proteina C-reattiva ( JADAS- 71-CRP ) nel tempo, la sicurezza e l’immunogenicità.

Abatacept C minss mediano al mese 4 ( endpoint primario ) e al mese 24 era al di sopra dell'esposizione terapeutica target ( 10 microg/ml ) in entrambe le coorti.

La percentuale di pazienti che avevano ottenuto risposte JIA-ACR 30, 50, 70, 90 o 100 o avevano risposte di malattia inattiva al mese 4 ( popolazione intent-to-treat ) è stato, rispettivamente, pari a 83.2%, 72.8%, 52.6%, 28.3%, 14.5% e 30.1% nella coorte 1 ( n=173 ) e 89.1 %, 84.8%, 73.9%, 58.7%, 41.3% e 50.0%, rispettivamente, nella coorte 2 ( n=46 ); le risposte sono state mantenute al mese 24.

JADAS-71-CRP mediano è migliorato dal basale al mese 4: coorte 1, da 21.0 a 4.6; coorte 2, da 18.1 a 2.1.

I miglioramenti sono stati confermati al mese 24, momento in cui 27 pazienti su 173 ( coorte 1 ) e 11 pazienti su 22 ( coorte 2 ) avevano ottenuto la remissione JADAS-71-CRP.

Non sono stati segnalati eventi avversi inattesi; 4 su 172 pazienti ( 2.3% ) nella coorte 1 e 4 su 46 ( 8.7% ) nella coorte 2 hanno sviluppato anticorpi anti-Abatacept, senza effetti clinici.

In conclusione, Abatacept per via sottocutanea con stratificazione ponderale ha prodotto esposizioni terapeutiche target nei gruppi di età e peso, è stato ben tollerato e ha migliorato i sintomi dell' artrite idiopatica giovanile poliarticolare nell'arco di 24 mesi. ( Xagena2018 )

Brunner HI et al, Arthritis & Rheumatology 2018; 70: 1144-1154

Reuma2018 Pedia2018 Farma2018


Indietro